EfficaceMente

Crescita Personale: esempi pratici

134.854
Iscritti
ISCRIVIMI 》
Iscriviti! ...e non perdere i nuovi articoli
In regalo per te gli estratti delle mie Guide

Come creare un business vincente: la teoria della lunga coda

Consigli pratici per trasformare la tua passione in business.

Nota dell’autore: ho deciso di dare spazio all’interno del Blog EfficaceMente alla campagna pubblicitaria dell’e-book “I segreti di Siti e Blog per guadagnare on-line”. L’autore, Giovanni, è un esperto di comunicazione, in particolare web marketing; da qualche tempo ha deciso di condividere molte delle sue conoscenze nel suo e-book. Dopo aver aiutato molti dei suoi clienti,  l’e-book di Giovanni potrà esserti di aiuto per imparare a guadagnare on-line con siti e blog. In questo guest post, l’autore ci spiega la teoria della lunga coda.

Per meglio chiarire la scelta di creare un sito o blog di nicchia ti spiego una curiosa quanto vera teoria. Questa è chiamata teoria della lunga coda, coniata da Chris Anderson nel 2004, per descrive alcuni modelli economici e commerciali.

“Il termine è anche utilizzato comunemente nelle scienze statistiche per definire, ad esempio, i modelli di distribuzione di ricchezza. In queste distribuzioni una popolazione ad alta frequenza (viola) è seguita da una popolazione a bassa frequenza (giallo), che diminuisce gradatamente” (fonte Wikipedia).

In molti casi, gli eventi poco frequenti o di bassa ampiezza rappresentati dalla porzione gialla della curva, possono cumulativamente superare in numero o in importanza la porzione iniziale della curva viola, di modo che presi tutti insieme rappresentano la maggioranza.
Aziende che producono contenuti web di largo consumo, come ad esempio Yahoo!, possono essere messi in pericolo dall’affermarsi di siti web minori che propongono contenuti di nicchia, di qualità migliore rispetto ai siti più grandi.
Analogamente Wikipedia, enciclopedia pubblicata dagli utenti in rete, conta un grande numero di voci di bassa popolarità, che collettivamente generano più traffico rispetto al numero limitato di voci molto popolari presenti in una enciclopedia convenzionale come la Encyclopædia Britannica.

La gente sceglie le nicchie perché soddisfano meglio i propri specifici bisogni. I numeri relativi all’andamento dei mercati di nicchia stanno crescendo rapidamente, soppiantando le tradizionali logiche del mercato di massa. Il visitatore vuole avere le informazioni che gli servono subito in maniera facile.

Un progetto di piccole dimensioni è facilmente consultabile ed è alla portata di tutti. Psicologicamente sia per te che sarai l’autore, che per chi legge, avere l’idea di poter gestire con facilità le informazioni che si hanno davanti e di cui si ha bisogno, aiuta a rendere il tutto più interessante, comprensibile ed abbordabile.

Non guardare al marketing come ad un mondo d’affari asettico destinato alle grandi aziende. I guadagni vengono sempre da una grande passione: comunicazione e marketing significano farla conoscere ad altri e monetizzarla.

“Certi uomini vedono le cose come sono e dicono: Perché? Io sogno cose mai esistite e dico: Perché no?”

George Bernard Shaw.

Il tempo nella vita delle persone è importante e per la maggior parte è occupato dal lavoro. Questo è necessario per avere una propria sicurezza economica, che comporta una conseguente serenità per poter meglio godere del proprio tempo personale, degli affetti e non in ultimo degli amici. Una vecchia massima diceva:

“Le persone che fanno le cose che hanno sempre fatto, ottengono i risultati che hanno sempre ottenuto”

eppure, incredibilmente, la maggior parte degli esseri umani spera di raggiungere risultati diversi senza cambiare nulla! Si continuano ad usare gli stessi schemi di pensiero, a comportarci nello stesso modo, a vedere le cose da un unico punto di vista, ricavando situazioni fotocopia di altre vissute in passato, così nel guadagnare.

Quando cominci da zero non buttarti in un lavoro grosso cento. Le tue capacità non sono ancora sufficientemente sviluppate per affrontare un impegno così grande. Così facendo aumenti, considerevolmente, solo la tua possibilità di non farcela.
Tra le arme vincenti c’è quella di fare un lavoro davvero ben organizzato, di pensare concretamente a quello che si vuole fare e ottenere. Non agire d’impulso per creare il tuo business. Pianifica le tue strategie e non stressarti!

Trovi altri utili consigli di Giovanni nel suo e-book “I segreti di Siti e Blog per guadagnare on-line”.

Foto di Andres Rueda

Problemi con gli Esami?

Iscriviti alla Newsletter e scarica gli estratti delle mie Guide

Iscriviti alla newsletter di EfficaceMente! Potrai scaricare a gratise gli estratti delle mie Guide. In esclusiva per te, anche le Pillole di Efficacia: strategie rapide di Crescita Personale.

VOGLIO ISCRIVERMI 》
Già 134854 iscritti
Sarai dei nostri?
  • La teoria della lunga coda è molto ben spiegata, complimenti!

    Anni fa, quando la “incontrai” per la prima volta ebbe un effetto scioccante su di me che per anni avevo lavorato nel mondo del marketing tradizionale, quello affezionato a grandi numeri e grandi volumi.

    Mi ha fatto cambiare idea e ora mi occupo di una nicchia, che per me di certo è soprattutto una grande passione.

  • Marco

    Ciao leggo molto il tuo sito ,devo farti i complimenti ,riesci sempre a trovare una teoria o metodo pratico per affrontare impegni e problemi comuni nella vita ,ritengo però che per guadagnare di più,cioè per ottenere quel successo economico tale da renderti realmente libero occorra procedere per vie diverse,prima di tutto sono dell’idea che occorra fare ciò che ci piace,se riesce bene ciò che facciamo in genere è perchè ci appassioniamo ad essa,secondo credo che la vera libertà finanziaria arrivi anche imparando a sfruttare ciò che la tecnologia ci mette a disposizione,iniziare con del trading online per esempio,leggendo guide inerenti l’argomento sia un buon inizio per imparare a sfruttare un mezzo assolutamente non complicato in grado per quelle 2 ore al giorno di garantire un buono stipendio e quindi coltivato come puro “interesse” negli anni potrebbe rivelarsi la vera chiave di svolta nel prepensionamento e negli anni a seguire.ad esempio io mi sono avvicinato al trading nell’ultimo anno e devo dire che ora è una passione che mi sta dando grandi risultati proprio perchè è un metodo innovativo praticato con un mezzo innovativo che permette un introito mensile non tassabile se non si superano i centomila all’anno ,è questa per me la mia nicchia,coltivata all’interno di una vita alquanto stressante,lavorare cioè anche 8-9 ore compreso il sabato.Fortuna che c’è internet ,ho appreso molto seguendo ebook,e siti web come ViaggieFinanza,Intermarket and more,Soldi Online,Piccolo risparmio, tutto materiale fatto da appassionati che spiegano le teorie del guadagno in modo facile come tu spieghi “efficacemente” i vari esempi pratici di crescita personale.

    • Grazie Marco,
      si conoscono il trading e ne sono un appasionato anche io. Come hai giustamente sottolineato credo che la libertà finanziaria nasca dalla creazione di molteplici fonti di reddito e dalla gestione accurata del proprio capitale.

      Un’unica precisazione per chi ci legge: gli introiti derivanti da attività di trading sono tassati al 12,5% (tassa sul capital gain). E’ invece possibile ottenere benefici fiscali sulle perdite, che vanno a determinare uno zainetto fiscale non tassato.

      Il tetto dei 100k€ mi giunge nuovo: prova a verificare, non vorrei che avessi ricevuto informazioni errate che ti portino ad irregolarità fiscali. Fossi in te, per sicurezza lascerei la gestione fiscale della tua attività di trading alla banca.

      Andrea.

      • Marco

        Andrea,hai ragione,le rendite non sono tassate fino ai 100milioni di lire,50.000 euro,cmq uso una piattaforma online non bancaria malgrado abbia anche un conto con IWBank che appunto offre pacchetti trading,la valute sono tassate se mantenute per 7 giorni e se superano, i 100 milioni di lire,50.000 euro.Leggo testualmente che le valute sono tassabili se mantenute per 7 giorni lavorativi,

  • giootto

    Andrea, grazie mi sto da un pò appassionando alle tue “nozioni”.. di tutto un pò…ma sono “prigioniero del mio passato e delle mie cattive abitudini, forse perchè forse perchè mi danno quel senso di sicurezza che lavoro e situazioni sociali mi tolgono quotidianamente. sono in una fase di voglia di cambiamenti radical… ma non posso fare a meno di attaccarmi alle mie conoscienze e abitudini “acquisite”…però mi stai tirando dentro il tuo blog…

  • massimo

    … scrivi “la gente sceglie le nicchie”, ed io sono da tempo un appassionato di un argomento che appunto può definirsi “di nicchia”, ovvero che certamente non è gettonatissimo, specie sul web.
    Si tratta della Preistoria e precisamente del Paleolitico; è un argomento che seguo da almeno 5 anni (autodidatta) e anche se non sono certo un esperto, ne so abbastanza.
    Mi era venuta l’idea di aprire un blog sull’argomento (tipo questo: http://www.aggsbach.de/) per provare a fare fruttare questa mia passione anche economicamente.
    Soltanto che non ho la più pallida idea di come si possa guadagnare con un blog così di nicchia, che certamente non potrebbe avere migliaia di visitatori.
    Tu che ne pensi ? … Mi sai dare qualche consiglio ??

  • Francesca

    Notte insonne….. Sono pochi giorni che ti seguo, molto interessanti i tuoi articoli!
    Vorrei leggere l’e-book di Giovanni, dove lo trovo??

  • CARLO

    Come Francesca … gradirei sapere dove trovare l’e-book di Giovanni che tu più volte hai menzionato, grazie!

ISCRIVIMI 》
Iscriviti! ...e non perdere i nuovi articoli
In regalo per te gli estratti delle mie Guide