EfficaceMente

Crescita Personale: esempi pratici

135.201
Iscritti
ISCRIVIMI 》
Iscriviti! ...e non perdere i nuovi articoli
In regalo per te gli estratti delle mie Guide

La Via del Guerriero di Pace

Dan Millman – La Via del Guerriero di Pace.

“La morte non è una cosa triste. La cosa triste è che molte persone non vivono affatto”.

Socrates.

Nota dell’autore: ho sempre considerato i libri i migliori strumenti di crescita personale, motivo per cui ho deciso di creare una rubrica mensile intitolata: il libro del mese.

Ogni mese ti proporrò la recensione di un libro che mi ha affascinato e ha contribuito a migliorare la mia vita. Probabilmente non riuscirò a rispettare questo proposito ogni mese, perché purtroppo (o per fortuna) i libri che riescono veramente ad entrarti dentro non sono poi così tanti; ma farò del mio meglio per presentarti ogni volta un libro che meriti veramente.

Ho il piacere di dare inizio a questa nuova rubrica con un libro di Dan Millman intitolato La Via del Guerriero di Pace (Peaceful Warrior).

L’autore

Dan Millman è un ex ginnasta professionista che ha ottenuto svariati riconoscimenti a livello mondiale, un professore di college ed un insegnante di arti marziali, che ha saputo ispirare milioni di lettori grazie ai suoi libri. Oltre al best-seller “La Via del Guerriero di Pace“, ha scritto “I viaggi di Socrate” ed “Il sacro viaggio del guerriero di pace“.

La trama

“All’inizio del dicembre del 1966, durante il mio primo anno alla University of California di Berkley, nella mia vita si verificò una straordinaria serie di eventi. Cominciò tutto alle tre e venti di un mattino, quando incontrai per la prima volta Socrate in una stazione di servizio aperta tutta la notte (non mi aveva detto il suo vero nome, ma dopo i momenti passati con lui durante quella prima notte gli diedi d’impulso il nome dell’antico saggio greco; il nome gli piacque e così rimase). Quell’incontro casuale, e le avventure che seguirono, erano destinati a trasformare la mia vita.”

La Via del Guerriero di Pace è la storia di un viaggio verso l’inferno e ritorno, una storia di caduta e rinascita, una storia che potrebbe essere la tua storia.

Perché dovresti leggerlo

Sono venuto a conoscenza di questo libro per vie traverse (ah… le meravigliose coincidenze della vita!).

Mi capita spesso di dare un’occhiata agli ultimi trailer dei film che escono negli Stati Uniti e che vengono postati nel sito della Apple: è stato qui che per la prima volta ho sentito parlare del “Peaceful Warrior“. Il trailer del film mi ha colpito da subito, ma qualche mese più tardi ho scoperto, con mio grande rammarico, che non sarebbe stato mai proiettato nelle sale italiane: fosse mai che l’italiano medio si possa entusiasmare per un film diverso da Vacanze di Natale!

Nessun problema, internet offre ampie possibilità per vedere il film, magari anche sottotitolato in italiano.

Incuriosito dalla storia, ho deciso di leggere anche il libro a cui il film è ispirato: bingo! Come cita il sottotitolo, La Via del Guerriero di Pace è veramente un libro che ti cambia la vita.

Ecco allora 10 motivi per cui dovresti leggerlo:

  1. Se stai leggendo questa recensione e ne sei ispirato, non è un caso che questo libro sia entrato nella tua vita.
  2. Se sei assillato da domande a cui non sai trovare una risposta, questo libro può essere il primo passo per svelarle.
  3. Se odii i libri di self-help scritti da guru senza scrupoli… questo è il libro di crescita personale che fa per te.
  4. Se cerchi un libro che ti entusiasmi, ti emozioni e ti faccia rifletterequesto è il libro che stavi cercando.
  5. Se hai bisogno di ritrovare la giusta motivazione e l’entusiasmo per le sfide della vita… devi leggere questo libro.
  6. Se sei affascinato dai racconti epici, che hanno però le loro radici nella quotidianitàquesto è il tuo libro.
  7. Se vuoi imparare ad avere il dominio della tua mente… non puoi non leggere questo libro.
  8. Se vuoi capire cosa caspita sia un guerriero di pace… devi leggere almeno metà di questo libro.
  9. Se vuoi iniziare un percorso di crescita personale… devi… mettere in pratica questo libro.
  10. Se credi che la vita sia molto più che un film dei fratelli Vanzina a Natale, la sbronza il sabato sera ed il Grande Fratelloquesto libro te ne darà conferma.

La Via del Guerriero di Pace.

Buona lettura.

Ps. Se stai cercando altri libri di crescita personale li puoi trovare nella sezione Libri del Blog EfficaceMente.

Foto tratta da internet

Problemi con gli Esami?

Iscriviti alla Newsletter e scarica gli estratti delle mie Guide

Iscriviti alla newsletter di EfficaceMente! Potrai scaricare a gratise gli estratti delle mie Guide. In esclusiva per te, anche le Pillole di Efficacia: strategie rapide di Crescita Personale.

VOGLIO ISCRIVERMI 》
Già 135201 iscritti
Sarai dei nostri?
  • Lucrezia

    Grazie del consiglio

  • Davide

    L’ho letto lo scorso mese e devo dire che hai ragione, non è stato un caso che lo abbia letto in questo momento della mia vita. Illuminante e autobiografico, se si può considerare tale.
    Subito ho comprato “il sacro viaggio del guerriero di pace” e “i viaggi di socrate“. Ora, ogni mattina mi sveglio alle 06.00 e leggo per un’ora, poi comincia la giornata. Sono a metà del sacro viaggio ed è all’altezza della via del guerriero di pace. Lo consiglio anche io a tutti. Ciao

    • Già… questo libro ha lo strano potere di presentarsi nella tua vita nel momento in cui ne hai bisogno ;-)

      Grazie anche per gli altri consigli Davide.

      Andrea.

  • Mi piace molto questa nuova rubrica, essendo un’avida lettrice :)
    E questa recensione sulla Via del Guerriero di Pace mi ha convinto! Spero di trovare presto il tempo di recuperarlo e di leggerlo :)
    grazie della dritta!

    • Di nulla!
      Fammi sapere cosa ne pensi una volta che lo avrai letto Ele!

      Andrea.

  • Ciao Andrea complimenti davvero per la trovata di pubblicare mensilmente una recensione per ogni libro che ti ha colpito.
    Non avevo mai sentito parlare nè di questo nè tantomeno del suo autore, c’è sempre da imparare nella vita!!!
    Lo leggerò anche io, in quanto credo che tutti abbiamo bisogno e siamo in dovere con noi stessi di crescere sotto il punto di vista personale, migliorando costantemente ogni giorno, anche se di pochissimo.
    Grazie per il consiglio e complimenti ancora per l’idea.

    • Grazie Umberto,
      era un po’ che mi ronzava in testa questa idea: avevo già predisposto la sezione in fondo al blog “Il libro del mese”, ma non avevo ancora avuto la giusta ispirazione diciamo. Spero di poter essere costante: l’idea è quella di recensire almeno una decina di libri all’anno. Non sono per l’overload di informazioni: a volte una sola idea messa in pratica nel modo giusto può veramente rivoluzionarci la vita.

      Andrea.

  • Andrea, mi associo ai complimenti e all’entusiasmo per il fatto che hai aperto questa nuova rubrica.

    I libri sono una delle cose più importanti e più belle della mia vita (e per moltissimi anni sono stati anche la mia professione).

    Sono convinta che per conoscere bene una persona ti è utile sapere che cosa legge e che cosa pensa di quello che legge, dunque…

    In più mi sono fatta l’idea che io e te abbiamo gusti diversi – tra l’altro faccio una generalizzazione in cui credo: uomini e donne sono molto diversi nei loro gusti di lettura – e quindi dalle tue proposte non posso che prendere spunti originali e aprire la mia mente.

    Infatti di questo libro non conoscevo l’esistenza.

    Provvedo all’acquisto per me e per farne un regalo(quel che hai scritto mi fa pensare che possa essere molto utile a una persona a me cara).

    Oltrettutto Amazon, appena arrivata in Italia sta facendo dei begli sconti… ;)

    • Ciao Ilaria,
      concordo sui diversi gusti tra uomo e donna: sicuramente una fonte di arricchimento.

      Per quanto riguarda Amazon, oltre ad essere un cliente fidelizzato, ho notato che offrono opportunità interessanti per i blogger ;-)

      Andrea.

  • Stefano

    Ciao Andrea,
    ti seguo sempre con molta attenzione ma non sono proprio un lettore assiduo….uno dei pochi libri che ho letto e’ “Il monaco che vendette la sua Ferrari“; una folgorazione (a parte che non sono cosi’ determinato e volenteroso…..)…..mi hai quasi convinto a fare questo “investimento” ;-)) fammi – per favore – un paragone tra i due libri..se vuoi….

    • Ciao Stefano,
      se ti è piaciuto il “Il monaco che vendette la sua Ferrari” di Robin Sharma, sono certo che ti piacerà anche questo. Ecco i motivi:

      – a differenza del classico libro di crescita personale, che generalmente è tradotto male e presenta determinati concetti in modo piatto e freddo, questo è un romanzo, anzi il racconto del percorso di crescita dell’autore (è autobiografico). Ne deriva che è facile immedesimarsi e fare proprie le lezioni raccontate nei diversi capitoli, proprio come ne “Il monaco che vendette la sua Ferrari“. Cavoli somiglia più al “ragazzo dal Kimono d’oro” che ad un libro di crescita personale!
      – il co-protagonista, Socrate, rappresenta la classica figura del mentore, di cui ognuno di noi ha avuto bisogno almeno una voltanella vita: alla fine del libro, ti ronzerà per la testa la strana idea di andare in una stazione di servizio alle 3:20 del mattino!
      – Non credo che il libro sia adatto a chiunque ed in qualunque fase della propria vita: quindi se il titolo e la storia non ti ispirano, se i commenti non ti convincono… lascia stare, non è ancora il momento di leggerlo.

      Spero di esserti stato utile,
      Andrea.

  • che regalo Andrea!!

    giusto stavo buttando giù la lista dei libri da regalarmi per natale ed eccoti qui con stò titolo :-)
    La Via, il Guerriero e la Pace. Per me che sono anche un Marzialista sono tre parole che toccano il cuore. Lo leggerò e ti farò sapere.
    Grazie :-)

  • Layla

    Che bello adoro questa iniziativa.
    Mi piace tantissimo leggere,quanti libri ancora ho intenzione di scoprire ;)
    Prenderò in considerazione quelli che hai citato

  • Eleonora

    Ciao Andrea.
    Questa tua recensione mi ha incuriosita molto. Ho guardato il trailer e la voglia di vedere il film e’ cresciuta ancora di piu!!!
    Ho provato a cercare in internet link per guardare il film in streaming ma o non caricano tutto il film, oppure non sono in inglese ma in altre lingue! A me basterebbe che fosse in inglese, meglio se senza sottotitoli! Mi potresti dire dove l’hai guardato tu o suggerirmi qualche link? Grazie!

  • Antonio Di Benedetto

    Splendida idea, di recensire ogni mese
    Un libro utile x la crescita personale
    In linea col tuo sito e sempre + “efficacemente”.
    Spero di trovarlo e leggerlo presto. Ciao a tutti

  • Bene,
    sono molto felice che l’iniziativa sia piaciuta: cercherò di mantenerla viva. Usate i commenti anche per postare le vostre letture preferite.

    Andrea.

  • Io ho sempre pensato di essere “Un guerriero di pace” ….e lo pensavo ancora prima che tu scrivessi questa recensione :) E’ da molto che ti leggo, ma proprio solo ora mi sono decisa a lasciare un commento. Quindi, non posso fare altro che andare a verificare se il mio guerriero ha a che fare con quello del libro! Ciao!

  • Luisa

    Wow! bella qs iniziativa! Era un libro che non conoscevo e spero di leggerlo presto!

  • Ivan

    Molto interessante! Vediamo se lo trovo e se si rivelerà molto affascinante anche per me! Impresa ardua ultimamente,anche se sicuramente gli ultimi libri che ho letto erano di tutt’altro genere!

    E’ la prima volta che scrivo anche se è da un po’ che sfrutto igoogle per tenere sotto controllo il blog! Ho trovato molte cose interessante,una su tutte ultimamente quella sul mettere ordine nella propria vita! Che dire,continua così!

    Ivan

  • Amina

    Ciao Andrea,
    sono capitata qui per caso qualche settimana fa e ti seguo con piacere. Leggo molto e quindi questa tua iniziativa del libro del mese la approvo al 100%. Ho già ordinato La via del guerriero di pace su ibs. Chiuderò il mio 2010 con questa lettura ;-)

    Amina

  • paola

    Ciao Andrea,
    mi piacerebbe leggerlo in originale. Puoi suggerirmi un link dove sia possibile acquistare il libro in inglese? Grazie e continua a regalarci i tuoi articoli anche nel 2011!!! ciao

    • Ciao Paola,
      devo dire che la versione italiana non è tradotta malissimo, ma se cerchi la versione inglese puoi andare nella nuova sezione del blog: Libri di Crescita Personale, trovi sia la versione in italiano che quella originale in inglese.

      A presto,
      Andrea.

  • Ivan

    Ciao Andrea, mi rivolgo a te ma se qualcuno mi può aiutare ben venga! Sto cercando questo libro da quando ho letto la tua recensione,sembrava dovesse arrivare la settimana scorsa quando mi hanno detto che è esaurito e finche non va in ristampa non possono fare niente. Quindi mi sono buttato su internet,ma è esaurito ovunque. Mi sa che lo leggerò sul pc in lingua originale visto che ho trovato solo questo ebook. Preferivo l’italiano ma mi sa che ne approfitterò per fare un ripasso di inglese!

    • Ciao Ivan,
      non saprei come aiutarti, come già detto in un commento precedente, se sei di Milano posso prestarti la mia copia. A mio avviso Amazon, rimane la fonte più fornita, se non ce l’hanno lì, c’è poco da fare!

      Ma che libri di nicchia vi tiro fuori?!?! ;-)

      • Ciao Andrea sono in 1 periodo della mia vita che non so proprio dove sbattere la testa, ho letto moltissimo di questo libro e m sembra veramente adatto per questo periodo della mia vita so che nn c conosciamo ma spero che tu possa aiutarmi: perchè nn riescoproprio a trovarlo da nessuna parte ho provato dappertutto …

  • Igor

    Ciao Andrea,
    Ho letto “Der Pfad des friedvollen Kriegers” come consigliato. Molti aneddoti li ho trovati interessanti, ma in generale mi è sembrato tutto un po’ troppo romanzato e filosofeggiante per essere applicato concretamente. Non mi ha veramente deluso, ma di certo non è un libro che ha cambiato la mia vita.
    Saluti e sempre complimenti,
    Igor

    • Ciao Igor,
      non penso che questo libro possa suscitare lo stesso effetto su tutti: in fondo ognuno di noi sta attraversando un differente momento della propria vita.

      A mio avviso esistono due grandi categorie di libri di crescita personale: i manuali tecnici ed i racconti di crescita personale. Rientrano nella prima categoria libri come “Come trattare gli altri e farseli amici”, “le 7 regole per avere successo”, etc. Appartengono invece alla seconda categoria i libri di Sergio Bambaren, “la Via del Guerriero di Pace” ed “Il monaco che vendette la sua ferrari”.

      Credo che i manuali servino ad approfondire determinate tematiche, mentre i romanzi aiutino a dare una visione d’insieme… ma alla fine dei conti non sono mai i libri a cambiarci la vita, ma noi stessi.

      A presto.

  • andreasan

    ciao, ho visto l’altra sera the warrior peace in italiano bellssimo film
    La vera forza è il qui e ora è l’unica cosa che abbiamo.
    “svuota la mente da tutta la spazzatura”

    • In Italiano? e dove lo hai trovato? ;-)

  • andreasan

    ciao vai su italia film.com

  • Ivan

    Finalmente è arrivato! Se qualcuno ha problemi a trovare questo libro potete andare sul sito della casa editrice http://www.edizionilpuntodincontro.it ed acquistarlo li,sono rapidissimi.

    Ivan

  • Amelio

    Ho letto il libro,non ricordo forse l’input lo presi proprio su questo blog. E’ bellissimo,semplice,scorrevole,profondo. L’ho finito in 4-5 giorni credo ma è quel libro che non vedevo l’ora di tornare a casa a leggerlo. E tra i tanti libri ,sono pochissimi quelli che mi hanno dato questa sensazione. Consigliato.

  • Cratos

    Quoto:”””Se vuoi iniziare un percorso di crescita personale… devi… mettere in pratica questo libro.”””

    non mi e chiaro quali sono le cose che dan ha imparato … poi quali azioni bisogna intraprendere?

    Vivere il presente? Smettere con qualsiasi vizio che ho? Questo mi ricorda tanto il buddismo…

  • Ciao Cratos: come detto il libro è un “romanzo” di crescita personale, non aspettarti dunque alla fine di ogni capitolo la sezione degli esercizi. Indubbiamente però il testo è “pregno” di riferimenti a tecniche di crescita personale, su svariati argomenti quali:

    – alimentazione
    – non-mente
    – meditazione
    – attività fisica
    – produttività
    – superamento delle paure
    – accettazione del fallimento

    Credo che sia un ottimo libro per chi si avvicina al mondo della crescita personale, perché scritto in modo da ispirare la volontà del cambiamento. Il mio consiglio è quello di scegliere l’insegnamento di Socrate che ti ha ispirato maggiormente (il mio favorito è sicuramente quello sulla necessità di liberare la nostra mente dalla spazzatura), e approfondire l’argomento, su internet e su testi specialistici e poi mettere in pratica ;-)

  • Ivan

    concordo con quel che ha scritto andrea,tralaltro visto che ho tutta la notte da passare a pechino in aeroporto ho iniziato a vedere il film.
    vediamo se è all’altezza del libro!

  • Cratos

    Perfetto ora ho un quadro più complesso della situazione…

    Ad ogni modo una frase che ho trovato anche nel monaco che vendette la sua ferrari:

    ”tu sei pieno di preconcetti come il serbatoio di questa macchina” nell’altro libro si trattava di una tazza di tè.. comunque non importa

    Cosa vorrebbe significare? Essere più aperti a tutto?

    Tipo non dare più ascolto a quella voce interiore che ti dice a volte di no… oppure ti crea pregiudizi sulle persone

    In questo senso viene utilizzata l’espressione?

    PS: scusa se ti rompo con tutte queste domande però sei l’unica persona a che conosco alla quale le posso mettere:)

    Un abbraccio e buona domenica

    • Caro Cratos, lungi da me avere una risposta: io sono solo un altro viaggiatore con una strada ancora molto lunga da percorrere.

      Sia nel libro di Sharma, che in quello di Millman, ritorna il concetto della non-mente: noi tendiamo ad identificarci con quella vocina che non si zittisce mai dentro di noi, ma in realtà noi non siamo quella vocina, così come non siamo una nostra mano o una nostra gamba. Quella vocina, la mente, è solo uno dei tanti strumenti che abbiamo a disposizione, ma se ci identifichiamo con essa diventiamo noi il suo strumento, i suoi schiavi. Identificarci con le sue paure ed i suoi dubbi ci preclude qualsiasi possibilità di miglioramento.

      In questo blog cerco sempre di scendere sul piano pratico, quindi non voglio dilungarmi oltre su dispute filosofiche, ma imparare a distaccarsi dalla nostra mente, ad agire nonostante i suoi dubbi e le sue paure, ad averne il controllo ed utilizzarla a nostro vantaggio, a mio modesto parere è la tecnica di crescita personale per eccellenza.

      Ps. non ti preoccupare per le domande, mi infastidisce molto di più chi non se le pone ;-) e poi… male che va non rispondo! ;-))))

      A presto.

  • Cratos

    Anche se devi far strada sai dare buone risposte!.. a questo punto approfondirò di più il libro di Tolle sulla non-mente
    Grazie e buonanotte

  • Cratos

    Ciao Andrea..

    Ho appena finito di leggere questo libro e faccio di tutto per mettere in pratica ciò che vuole insegnare..anche se faccio una certa fatica a starli dietro..

    Cmq…precedentemente ho letto sempre sul tuo Blog di non saltare da un libro all’altro prima di mettere in pratica il primo…mi prendo anche gli altri libri: di millman i viaggi di Socrate e l’altro il sentiero del guerriero di pace?cosa mi suggerisci te?

    Grazie in anticipo..

    • Andrea

      Ciao Cratos,
      ecco cosa penso.

      A mio avviso, esistono 2 grandi categorie di libri di crescita personale:
      – le storie di crescita personale
      – i manuali di crescita personale

      La via del guerriero di pace rientra tra le storie di crescita personale, insomma assomiglia più ad un romanzo che ad un manuale.

      Il mio consiglio quindi è quello di scegliere una delle aree di miglioramento di cui si parla in questo libro ed approfondirla, magari attraverso un manuale più tecnico. Nella sezione libri del blog trovi i migliori testi suddivisi per argomento.

      Per il resto, se vuoi continuare a leggere i libri di Millman, non porti troppi limiti: la regola del non saltare da un libro all’altro si applica soprattutto ai manuali di crescita personale.

  • Massive

    Il film in italiano si chiama “La forza del campione”, io personalmente preferisco il libro del monaco a questo, ma forse è il momento di fare qualcosa di più radicale e intraprendere direttamente la via dello zen.

  • Peppe

    Ciao Andrea guarda caso anche io sto leggendo questo libro!!! lo consiglio a tutti sopratutto a chi vuole dominare il proprio inconscio,da veramente dei buoni spunti!!

    ps:sto lavorando sui metodi di studio e sta andando bene!! Grazie ANDREA BUON ANNOOOO

    • Grazie a te del commento Peppe, buon anno.
      Andrea.

  • caleb

    l’anno scorso Ho visto il film! ma non avevo idea della esistenza del libro, adesso voglio leggerlo, sicuramente è molto piu ricco . Grazie del ” aiutamemoria “

    • Leggiti assolutamente il libro Caleb ;-)

  • sabner

    Ti suggerisco Flatlandia, un libro simpatico e sorprendente
    Ti apre la mente

    • L’ho appena aggiunto ai preferiti su Amazon ;-)

  • vincenzo

    Grazie al blog ed hai vostri giudizi positivi ho acquistato il libro.
    E’ davvero interessante, mi ha colpito poi la parte sull’alimentazione perchè manco a farlo apposta(coincidenza??) ultimamente stavo seguendo con interesse anche il blog di Valdo Vaccaro (diciamo un vegan crudista…) ed ho scoperto che a pag 131 è riassunto proprio quel tipo di alimentazione.
    Premetto che non sono vegano e che mangio e bevo di tutto ma devo ammettere che quel tipo di alimentazione è la salvezza.

  • Tiziana

    Sui 10 motivi per leggerlo…ci siamo! …Non vedo l’ora di prenderlo ed incominciare a leggerlo.

    Grazie per il suggerimento!

  • RitaD007

    Ciao Andrea,
    ho da poco finito questo libro, che è tra l’altro incredibile.
    E’ solo che non ho ben compreso un passaggio a pag. 100.
    Socrate
    chiede a Dan di sbucciare una cipolla facendolo giungere fino al cuore
    di quest’ultima. In quel momento, il ginnasta dice che della cipolla non
    rimasto più niente; Soc, invece, lo rimprovera dicendo che in realtà
    resta “L’universo”.
    Cosa vuole dire il realtà Socrate con questa lezione da guerriero?

    P.S.: ti prego rispondimi ormai sono giorni che ci penso. XD

    • raffaele

      premessa non ho letto il libro però penso che la cipolla rappresenti le cose finite o che normalmente facciamo esperienza che può essere studiato nei suoi vari aspettistratti , l’universo è quella totalità che cerchiamo di comprendere che diversamente dalla cipolla è una realtà più ampia e complessa.

      • RitaD007

        Wow, grazie per avermi risposto, ormai non ci speravo più.
        Mmmmmm……..mi piace molto il tuo punto di vista. Cercherò di farne tesoro.
        P.S.: spero che tu riesca a leggerlo al più presto. Ciao.

    • Roc An

      Significa che se della cipolla non è rimasto niente, tutto il resto c’è ancora (loro due, il coltello con cui ha tagliato la cipolla, il tavolo su cui l’ha tagliata, la stanza in cui l’ha tagliata e tutto il resto, l’universo).
      A me questo libro non è piaciuto perché è troppo poco chiaro, non insegna qualcosa di delineato e concreto, ma dà solo degli assaggi, con una storia non molto interessante (secondo me). Gli stessi argomenti trattati nel potere di adesso di E. Tolle sono molto più consistenti ed esaurienti

      • StrangeDestiny

        Ti ringrazio di avermi risposto. E’ sempre costruttivo scambiare i propri punti di vista con altre persone.
        E si, hai assolutamente ragione, il senso di quel passaggio è proprio questo.
        Ciao, buona giornata.

ISCRIVIMI 》
Iscriviti! ...e non perdere i nuovi articoli
In regalo per te gli estratti delle mie Guide