EfficaceMente

Crescita Personale: esempi pratici

134.854
Iscritti
ISCRIVIMI 》
Iscriviti! ...e non perdere i nuovi articoli
In regalo per te gli estratti delle mie Guide

Superare gli ostacoli della vita: il segreto della quinta vertebra

Ci sono ostacoli della vita che a volte sembrano insormontabili: per quanto ci impegniamo, non riusciamo a trovare una soluzione. È in questi casi che devi ricordarti della “quinta vertebra“…

ostacoli della vita

“Gli ostacoli della vita scoraggiano l’uomo mediocre ed alimentano il genio.”

Théodore Géricault.

La scorsa settimana ti ho parlato della regola del 40% e di come i nostri limiti reali siano spesso molto al di là dei nostri limiti mentali.

Mi auguro tu l’abbia messa in pratica.

A volte però, nonostante tutto il nostro impegno e la nostra tigna, certi ostacoli della vita sembrano semplicemente insuperabili, e continuare ad insistere non è detto che sia la via più… efficace.

Beh, se ti ritrovi impantanato in una di queste situazioni conoscere il segreto della quinta vertebra ti tornerà utile… ;-)

Come superare gli ostacoli della vita EfficaceMente

Mi auguro davvero che questa video-pillola ti sia piaciuta, ma soprattutto mi auguro sarà utile a te e a tutti quelli con cui deciderai di condividerla.

C’è però però un passaggio del video su cui non voglio che ci sia la minima ombra. Questo:

[…] se nonostante tutto il tuo impegno, e ripeto, TUTTO il tuo impegno, non stai portando a casa nulla, allora…

il segreto della quinta vertebra non può e non deve essere una fottuta SCUSA.

Nell’80% dei casi infatti, se non hai ancora raggiunto i tuoi obiettivi, questo non significa che la soluzione ai tuoi problemi è altrove. Significa soltanto che hai rincorso la tua meta per troppo poco tempo e con troppa poca intensità.

Ricordi la curva del successo?

Ecco, prima di mettere in pratica il segreto della quinta vertebra, assicurati di aver dato il massimo e di aver avuto la pazienza di aspettare che i risultati germogliassero.

Se nonostante questo, certi ostacoli della vita continuano a sembrare insormontabili, allora sì prova a mettere in pratica quanto spiego nel video.

Ok Andrè, tante belle chiacchiere, ma come cacchio faccio a sapere se devo ancora insistere o se è arrivato il momento di cercare la mia “quinta vertebra”?

Consigli pratici

Vorrei concludere questo video-articolo fornendoti delle indicazioni molto concrete. Così evitiamo di raccontarci balle o trovare scuse:

  1. Se in questo momento i tuoi risultati sono al di sotto delle tue aspettative, decidi una data di scadenza per il tuo obiettivo. Nella pratica dovrai impegnati con te stesso a dare il 110% per raggiungere la tua meta nei prossimi “X” giorni. Quanti giorni? Questo dipende da quanto è ambizioso il tuo obiettivo. Per andare sul sicuro io farei una bella #sfida90901.
  2. Una volta arrivata la fatidica data di scadenza, se finalmente avrai fatto dei progressi verso la tua meta… keep going: era “solo” un problema di determinazione.
  3. Se al contrario, ti ritrovi ancora bloccato e non sei riuscito a superare i tuoi ostacoli, è tempo di staccare la spina e rivolgere la tua attenzione e le tue energie altrove. Insomma, devi trovare la tua “quinta vertebra”. Se può esserti utile, prova queste tecniche di problem solving strategico.

Tutto chiaro? E allora muv lo cul: hai del lavoro da fare ;-)

“Gli ostacoli della vita non mi fermano. Ogni ostacolo si sottomette alla rigida determinazione. Chi guarda fisso verso le stelle non cambia idea.”

Leonardo da Vinci.

Noi ci risentiamo settimana prossima. Andrea.

Ps. Visto che nel video faccio l’esempio della concentrazione nello studio, se è davvero un tuo problema, prova con la tecnica del mandarino. Fammi poi sapere se ha funzionato ;-)

Problemi con gli Esami?

Iscriviti alla Newsletter e scarica gli estratti delle mie Guide

Iscriviti alla newsletter di EfficaceMente! Potrai scaricare a gratise gli estratti delle mie Guide. In esclusiva per te, anche le Pillole di Efficacia: strategie rapide di Crescita Personale.

VOGLIO ISCRIVERMI 》
Già 134854 iscritti
Sarai dei nostri?
  • Giorgia Melis

    Ciao Andrea! Io seguo efficacemente da un paio di anni, ho acquistato sm2 e ho ottenuto buoni risultati nello studio riuscendo a recuperare il tempo che avevo perso al secondo anno di università. Tuttavia i risultati migliori li ho ottenuti proprio quando ho smesso di concentrarmi solo sullo studio e su quello che avevo sbagliato e ho iniziato a pensare al mio benessere generale ( attività fisica e meditazione). Leggere il tuo articolo e guardare il video mi ha fatto capire quanto sia stato importante per me questo cambiamento! Se non avessi iniziato a leggere efficacemente credo che mi sarei arresa e avrei mollato tutto. Ti auguro una buona giornata,
    Giorgia

    • Veronica Solombrino

      Io non ho acquistato sm2, ma è successo lo stesso pure. Grazie alla newsletter con sempre nuovi ed interessanti articoli, son riuscita a cambiare il modo di pormi di fronte agli studi. Al bachelor arrancavo nella preparazione degli esami e ho dovuto ripeterne parecchi, e in più ho cominciato ad avere problemi come attacchi di panico e problemi ormonali a causa dello stress. Anch’io se non avessi avuto il supporto di questo blog, non so se ora starei felicemente facendo il master. Ora invece so fin dove sono i miei limiti e mi concentro più su me stessa e il risultato è che finora la nota più bassa ricevuto è il 5.5 (da noi il massimo è 6) e son felicissima dei sacrifici che ho fatto per arrivare fin qui.
      Le tue mail sono fondamentali, perché ogni tanto c’è bisogno che qualcuno ci ricordi di non battere la fiacca.
      Grazie di cuore!
      Veronica

      • Grazie anche a te Veronica!

        Ps. e spendili ‘sti 39€ per Sm2: non fare il braccino corto! :-D

    • Ciao Giorgia,
      grazie davvero per questo commento :)

  • Elia

    Ciao Andrea io sono Elia e sono una new entry, in quanto è da poco tempo che mi sono iscritto alla news letter di Efficacemente. Sono sincero e voglio dirti che sono contento di essermi iscritto alla news letter di Efficacemente, in quanto penso che i contenuti di Efficacemente sono molto interessanti, ma soprattutto molto validi. Ho visto il video del segreto della quinta vertebra, e condivido con te il fatto che alcune volte anche se non stiamo ottenendo i nostri risultati in un determinato ambito della nostra vita, nonostante questo continuiamo a battere sulla stessa strada, anche se quotidianamente continuiamo a non ottenere i risultati che desideriamo. Quindi anche secondo il mio parere, è importante in questi casi, capire che se non stiamo ottenendo i risultati che vogliamo in uno specifico ambito, è perché negli altri ambiti della nostra vita abbiamo delle carenze e delle insoddisfazioni che vanno assolutamente prese in considerazione e poi risolte. Agendo in questo modo allora possiamo ritrovare il nostro equilibrio in tutte le sfere della nostra vita, e di conseguenza possiamo ricaricarci di nuova energia da poter sfruttare Efficacemente per poter risolvere quel determinato problema che non riusciamo a risolvere in nessun modo. Ribadisco penso come te che in ogni ambito della nostra vita dobbiamo essere soddisfatti, in modo tale da poter così risolvere Efficacemente un problema che non riuscivamo proprio a risolvere.
    Andrea secondo te come faccio a capire che è arrivato il momento che devo applicare il segreto della quinta vertebra? Inoltre quando ho capito che devo applicare il segreto della quinta vertebra, quali cono nella pratica delle azioni che posso svolgere nell’immediato per ritrovare nell’immediato le energie di cui ho bisogno per risolvere quel problema che non riesco a risolvere?
    Attendo una tua risposta,
    Ciao, buona giornata
    Elia

    • Ciao Elia, nella sezione “consigli pratici” dell’articolo penso di aver dato delle indicazioni piuttosto precise sul QUANDO è il caso di insistere e quando invece è il caso di mollare e concentrarsi su un’altra area della nostra vita.

      In merito alle azioni che possono darti subito una sferzata di energia: sveglia all’alba e una qualche forma di attività fisica per me si sono dimostrati dei toccasana!

      • Elia

        Grazie Andrea per la tua risposta. Già da una settimana all’incirca mi sto alzando alle 06:30 di mattina e posso dirti che già mi sento molto più energico rispetto a prima.
        Ora voglio riprendere anche a praticare una qualche forma di attività fisica, e quando inizierò a ripraticare dello sport ti farò sapere come mi sentirò. Ciao.

  • Gabriele

    Hai descritto esattamente il mio caso! Mi stai spiando!?
    Sto sperimentando grossi problemi di focus sulle attività. Ero abituato a fare sport almeno tre volte a settimana ma da quando è nata mia figlia, circa un anno fa, ho smesso completamente perché qualche meccanismo mentale mi ha fatto ritenere di non avere più tempo.
    Giusto ieri sera mi sono chiesto come ho potuto pensare che la cosa potesse non avere effetti in generale.
    A volte penso che si dovrebbero avere sistemi personali di gestione delle modifiche analoghi a quelli che si consigliano alle aziende, almeno per esaminare preventivamente i cambiamenti prevedibili come questo. Identifico il cambiamento, identifico i possibili problemi connessi ad esso, metto in atto le misure di controllo…
    E’ la prima volta che commento, grazie per i tuoi spunti.

    • Shhh Gabriele!!! Non le dire queste cose… già che mi rompono le balle che sono troppo ingegnere, se iniziamo a parlare di sistemi personali di controllo, è la fine! :-D

      Scherzi a parte, è una delle tematiche su cui sto lavorando nel nuovo corso dedicato alla produttività personale e alla gestione del tempo.

  • Diego Bassignana

    Sei semplicemente un grande!
    Grazie!

  • pam

    ciao Andrea! grazie mille. i tuoi suggerimenti sono sempre molto interessanti. Ho 2 domande: 1) questo metodo si può utilizzare anche per chi si è “bloccato” (non riesco ad andare portare avanti i miei obiettivi)? 2) ho ascoltato la tua intervista radiofonica: ok, bravo, ti svegli alle 6….ma poi la sera…a che ora crolli? alle 21,30? (scusami….è una mia curiosità). grazie

    • Ciao Pam, sì: l’idea della quinta vertebra è rivolta proprio a chi in questo momento ha dato tutto, ma nonostante questo si ritrova impantanato. In questi casi insistere oltre una certa soglia può essere controproducente.

      Ps. vado a dormire verso le 23.

      • pam

        Grazie! proverò a staccare. ps. io crollerei prima :-(

  • san

    Ciao,ma se tutto il corpo e la vita sono connessi,come faccio per la dieta mediatica?

  • Claudia Bittolo

    Vabbè, però io a questo punto voglio conoscere il tuo fisioterapista! :D
    Comunque hai perfettamente ragione, il fatto di incaponirsi e concentrarsi solo su un certo risultato non sempre te lo fa raggiungere, anzi diventa ancora più frustrante quando vedi che tutte le tue energie non sono sufficienti per raggiungerlo nel modo e nei tempi che avresti voluto. A volte è necessario staccare la spina, ma soprattutto dedicarsi anche ad altre cose con la stessa energia…

    • Claudia Bittolo

      P.S. solo Efficacemente poteva farmi iscrivere in palestra…

      • Ahaha, ‘mo parlo col proprietario per farmi dare la percentuale! :-D

  • Aldo

    Andrea a me piace leggere! Non potresti, oltre al video, scrivere tutto come hai sempre fatto? Grazie mille, sei un grande!

    • Se può essere utile possiamo mettere a disposizione la trascrizione del video. Questi video-articoli saranno comunque alternati con i classici post ;-)

      • Aldo

        Certo Andrea, può essere utile! Grazie! Il lavoro che fai con EfficaceMente è straordinario! Grazie ancora, Aldo.

  • Leonardo

    Sai cosa hai tu che ti rende sempre un passo avanti agli altri? Vedi nelle situazioni più normali della vita solo il meglio, solo quello che può migliorarti e prendi dalle persone e dalle cose solo i lati che veramente servono e lasci indietro la zavorra… Il paradosso del pessimista è che più si lamenta e più vede solo i lati negativi delle cose, bisognerebbe affacciarsi “dall’altra sponda”… saluti

  • Jacopo Pellarin

    Veramente una bella idea fare i video, sono molto immediati e fatti molto bene!
    oltre ai complimenti mentre ti ascoltavo,quando hai detto “stacca completamente” mi hai fatto pensare ad un libro che ho letto di recente che si chiama “in pausa” è di Andrew Smart ed è molto interessante.Sottolinea (con evidenze neurologiche e non fuffa) come sia importante il tanto odiato ozio.
    spesso leggo i tuoi articoli e facendomi qualche risata ho pensato ai tuoi articoli…anzi alla tua crociata.
    è un libro che in 3-4 giorni si fa leggere e, se non lo hai già letto, credo lo troverai interessante quanto lo ho trovato io

  • Lucia

    Salve Andrea. Questa sera per la prima volta sono entrata nel tuo blog e non riesco più a smettere di leggere i tuoi articoli! Ti scrivo perché ho letto l’articolo del 40% e la quinta vertebra ma entrambe non colgono in pieno il mio problema. Io ho voluto realizzare il mio sogno lavorativo investendo tutto sulla sua realizzazione e ho coinvolto nella mia avventura anche tutta la mia famiglia, portando via tutte le nostre risorse finanziarie. Sono 6 anni che stiamo realizzando un progetto lavorativo impegnativo e oneroso, e in questo periodo sai che far fronte alla realizzazione di una struttura lavorativa è un vero e proprio suicidio. Nel corso di questi 6 anni mi hanno sbattute molte porte in faccia e ho sentito tanti di quei NO. Se non fosse stato per la mia famiglia sarei affogato nella disperazione, perché nel frattempo il lavoro su cui vivevamo è andato mano a mano scemando. Ora ci troviamo a un passo dall’obiettivo ma siamo in serie difficoltà economiche e abbiamo investito tutto, troppo, su questo progetto. La nostra vita è diventata una corsa dietro le banche e le varie scadenze. Nel frattempo ho conosciuto un consulente bancario che ci sta cercando di far accedere al credito bancario, ma che continua a comportarsi in modo scontate e non continuativo, e io mi sento morire perché a parte questo professionista non ho più soluzioni e non ho più speranze. Ho paura di perdere tutto e di rischiare il mio futuro e quello della mia famiglia per un sogno troppo ambizioso avuto nel periodo sbagliato. Non so come resistere ed andare avanti. Come le tue regole possono applicarsi al mio caso?^

    • Lucia non conosco la tua situazione specifica, ma ci tengo a precisare una cosa: insistere sempre e comunque non è detto che sia la scelta giusta. Se per esempio l’idea di business che hai avuto non rispetta alcuni fondamentali, non è che insistendo si raddrizzi magicamente.

      Questo lo voglio scrivere a te e a tutti quelli che ci stanno leggendo.

      Una delle “regole” di cui parlo spesso ad esempio, è quella di darsi una data di scadenza ben precisa entro cui realizzare i nostri obiettivi. Prima di questa data non dobbiamo risparmiarci, ma se arrivati a questa data i risultati non sono arrivati… si stacca la spina.

      Il rischio infatti è quello di continuare a scavarsi la fossa.

      Ps. ripeto, non conosco la tua situazione e il tuo progetto, quindi non leggere in questo commento un’analisi della tua idea, perché non lo è. Voglio solo che sia chiaro a tutti che la “tigna” fine a se stessa non è nella filosofia di questo blog.

      Un abbraccio.

ISCRIVIMI 》
Iscriviti! ...e non perdere i nuovi articoli
In regalo per te gli estratti delle mie Guide